La città ed il mare è una mostra collettiva, organizzata dal fotografo Piero Pausin in collaborazione con la Pro Loco di Muggia ed il Montedoro Shopping Center

L’inaugurazione si terrà Venerdì 5 Giugno 2015 alle ore 18.30 presso la sala mostre del Centro Commerciale Montedoro (Via Flavia di Stramare, 119/e Muggia) e resterà visibile fino al 12 giugno.

L’esposizione conterrà gli scatti realizzati dagli allievi del corso di fotografia che si è tenuto a Muggia da Piero Pausin; 

“ Avevo una città bella tra i monti rocciosi e il mare luminoso….

….era un piccolo porto, era una porta aperta ai sogni”

lo diceva nei suoi versi quasi un secolo fa Umberto Saba…Trieste è una città dai mille volti che offre un’immagine di sè diversa ad ogni sguardo che cattura: c’è un volto romantico che affascina per la bellezza del sole che si tuffa nel mare o per le barche dolcemente cullate dalle onde, e d’improvviso dietro l’angolo c’è una Trieste dinamica, dove sfidare se stessi sospesi sulla città o remando in mezzo al mare; c’è poi la città che non dorme nemmeno la notte tenuta sveglia dal bagliore di mille luci colorate…facce della stessa medaglia, come il giorno e la notte, come la città e il suo riflesso.

Le immagini qui esposte fotografano squarci della città molto diverse tra loro ma che colgono il legame unico e indissolubile tra la città e il mare.

E proprio questo “La città e il mare” è il tema attorno a cui ruota questa mostra fotografica che offre visioni della città tutte uniche e vere ,rendendo omaggio alla bellezza vivida del golfo di Trieste e alla poesia del suo mare.

Le foto esposte sono state scattate da:

Christian Bortolotti, Valeria Capaci, Samantha Cergol, Roberta D’Italia, Michela Faleschini, Daniela Pangher, Ilaria Scheri, Silvia Sergon, Roberto Tucci, Valentina Valzano ed Ulli Zupin.

locandina mostra

About Piero Pausin

Piero Pausin, classe 1985, si appassiona alla fotografia e privilegia da sempre il digitale, accompagnando gli scatti ad elaborazioni personali che però non stravolgono mai la realtà. Nel corso degli anni ha approfondito diversi stili di fotografia, scoprendo la sua strada nel ritratto e nel reportage, trovando sempre il tempo per qualche foto a paesaggi incontaminati in orari e posti scomodi. Nel 2009, spinto dalla volontà di creare un punto di incontro e di formazione per i fotografi del nordest d’Italia, fonda assieme ad alcuni amici Fotonordest, un’associazione fotografica che in pochi anni si afferma sul territorio coinvolgendo oltre 1400 fotografi