Recensione libro FOTO:BOX

By 21 Febbraio 2013 22 Gennaio, 2015 Blog Fotografico, Libri Fotografici

Oggi recensisco uno dei libri di fotografia che mi hanno colpito particolarmente; Parlo del libro fotografico FOTO:BOX della contrasto books, casa editrice italiana che stimo molto per la qualità dei suoi libri ed in particolare per la cura che utilizza nelle descrizioni.

Foto: box. Le immagini dei più grandi maestri della fotografia internazionale

Foto: box. Le immagini dei più grandi maestri della fotografia internazionale, è un libro decisamente ben rifinito, come gli altri libri della serie BOX (Movie:boxMusic:box e Fashion:Box) con copertina rigida dotata di chiusura a calamita. Il prezzo su Amazon.it è di 23,80€, a mio avviso li vale tutti in quanto è uno di quei classici libri da tenere sugli scaffali dopo averlo letto.

Una volta aperto, il libro mi è sembrato subito intelligentemente ben strutturato, 12 tematiche lo suddividono grazie a delle linguette colorate che fanno saltare subito all’occhio dove ci si trova e dove iniziano le altre sezioni.

La parte interessante è che ogni pagina è dedicata ad un autore, sulla parte sinistra troviamo il nome, una descrizione del lavoro, di una fotografia in particolare e la biografia mentre, nella parte destra a piena pagina, una fotografia. È così che dopo aver letto le oltre 400 pagine, si conoscono le storie di 200 fotografi e si è pronti a cercare altre informazioni su quelli che son rimasti maggiormente impressi.

Quello che non mi è piaciuto, è la mancanza un indice alfabetico degli autori, cosa molto utile se si utilizza il libro per motivi di studio o se avete bisogno di cercare al volo qualche pagina.

Cliccando QUI potete acquistare il libro

Se già avete letto il libro, commentatelo qui sotto.

About Piero Pausin

Piero Pausin, classe 1985, si appassiona alla fotografia e privilegia da sempre il digitale, accompagnando gli scatti ad elaborazioni personali che però non stravolgono mai la realtà. Nel corso degli anni ha approfondito diversi stili di fotografia, scoprendo la sua strada nel ritratto e nel reportage, trovando sempre il tempo per qualche foto a paesaggi incontaminati in orari e posti scomodi. Nel 2009, spinto dalla volontà di creare un punto di incontro e di formazione per i fotografi del nordest d’Italia, fonda assieme ad alcuni amici Fotonordest, un’associazione fotografica che in pochi anni si afferma sul territorio coinvolgendo oltre 1400 fotografi